top of page
  • Immagine del redattoreCamilla Zorzella

Natale in casa: tradizioni natalizie nei diversi paesi del mondo



Il Natale, una delle festività più attese in tutto il mondo, non si limita ad un semplice cambio di calendario, ma si trasforma in un'esplosione di gioia e calore che invade le case di ognuno di noi.

Una delle manifestazioni più visibili di questa festa si riflette nelle diverse tradizioni culinarie e nelle decorazioni che adornano le nostre case. In ogni paese, queste tradizioni e decorazioni, raccontano storie uniche e radicate nel DNA culturale di una determinata popolazione.

Dal freddo invernale in Svezia a un Natale estivo in Australia, ogni cultura si esprime attraverso tradizioni e decorazioni peculiari. Pronti a fare un giro tra le case dei diversi paesi del mondo nel periodo più magico dell’anno?

Leggi il nuovo articolo del blog BabaCasa e scopri insieme a noi quali sono le tradizioni e decorazioni tipiche in diverse parti del mondo.

 

Svezia: profumo di zenzero e decorazioni vivaci

In Svezia, il Natale inizia dalla prima domenica d'Avvento e culmina nella festa di Santa Lucia il 13 Dicembre. Le festività natalizie si chiudono ufficialmente, come in tutti gli altri Paesi scandinavi, il 13 gennaio, anche se le celebrazioni non sono più le stesse già dopo il 24 dicembre.

Durante tutto il periodo natalizio le case raccolgono odori forti e particolari, tipici dei giorni di festa: Il menù prevede le tradizionali aringhe in salamoia, seguite dalle polpette, patate gratinate con acciughe, salsicce affumicate e tanti altri piatti a base di cavolo. Non possono mancare i deliziosi lussekatter (brioche a base di zafferano e uvetta) e i pepparkakor (biscotti allo zenzero).

Il Natale in Svezia non è solo profumo di zenzero, le decorazioni natalizie sono importantissime: gli svedesi non hanno paura di giocare con i colori, la casa viene trasformata grazie al mix di stili e adornamenti che si usano. Si accostano decorazioni totalmente minimal ad addobbi dai colori sgargianti.





Spagna: lotteria, presepi e riciclo creativo

In Spagna, da sempre, si attende con molta ansia la mattina del 22 dicembre. In questo giorno gli spagnoli giocano e tentano la fortuna con la Lotteria di Natale: acquistano il biglietto con il loro numero magico (da 00000 a 99999) sperando nella vittoria del ricchissimo montepremi.

La notte della Vigilia, in Spagna chiamata Nochebuena, la famiglia si riunisce a tavola per una ricca cena. Segue poi uno scambio di piccoli doni (sopratutto dolcetti), ma i veri regali arrivano la notte del 5 Gennaio con i Re Magi.

L’albero di Natale in Spagna non è considerato da loro come un must delle decorazioni, ma bensì il vero protagonista delle feste è il Presepe: visto come un’attività immancabile da fare insieme alla famiglia.

Gli spagnoli, inoltre, hanno una spiccata capacità nel riciclo creativo: molte degli addobbi natalizi sono fatti con materiali grezzi riciclati.




Stati Uniti: melodie natalizie e luminarie ovunque

Negli Stati Uniti, la notte del 24 dicembre è segnata dall'arrivo di Babbo Natale, che porta regali e riempie le calze con diversi tipi di dolci. In America, infatti, non esiste la tradizionale festa della “Befana”, è la figura di Babbo Natale che porta ogni tipo di dolciume ai più piccoli.

 Una delle tradizioni maggiormente radica è quella dei canti natalizi in casa, intonati e condivisi con familiari e amici.

Gli Stati Uniti è un vastissimo paese, che si estende dalle zone più fredde a quelle in cui nel giorno di Natale si riesce a fare un bagno nell’oceano. Nonostante le diverse temperature, il piatto tipico del pranzo di Natale è il tacchino ripieno con le castagne.

Ciò che proprio non può mancare a Natale negli Stati uniti sono le luminarie. La tipica casa americana, sotto il periodo Natalizio, è invasa da luci: si possono trovare pupazzi giganti a forma di Babbo Natale composti da luci, Alberi di Natale molto alti e pieni di luci brillanti e, sopratutto, addobbi luminosi per la parte esterna della casa.





Australia: cena a base di tacchino e surf

Nell'emisfero australe, il Natale cade in piena estate. Il Babbo Natale australiano è associato a canguri e alle tavole da surf. La cena di Natale è a base di Tacchino, come nei paesi Anglosassoni. I regali si scartano al mattino e subito dopo si corre in spiaggia per un barbecue con amici e parenti fino al momento del tramonto.





Finlandia: geometrici Himmeli e mangiatoie per uccellini

La Finlandia è considerata la terra di Babbo Natale e, di conseguenza, la patria d’eccellenza del Natale. Tutte le case finlandesi vengono decorate con addobbi ecologici composti da paglia, legno e lana.

Le decorazioni per eccellenza sono gli himmeli, degli addobbi della tradizione finlandese dal design geometrico e lineare. Gli Himmeli vengono appesi sopra il tavolo, nella sala da pranzo, per assicurare prosperità e fortuna nell’anno nuovo.

Anche l’albero di Natale è molto importante: si prepara la sera della vigilia, viene addobbato con frutta, canditi, bigliettini di carta e candeline. Nei giardini delle case vengono posizionate molte decorazioni e luci natalizie, ma soprattutto si riempiono le mangiatoie per gli uccellini. Le famiglie che abitano nelle campagne, hanno una tradizione ben precisa: non sedersi a tavola per il cenone finché gli uccellini non hanno mangiato tutto.





Raccontaci la tua esperienza nei commenti

E tu, hai mai sentito parlare di queste tradizioni?

Raccontaci la tua esperienza con un commento! Sei alla ricerca della casa dei tuoi sogni? Oppure, stai valutando di cambiare i fornitori di servizi che utilizzi? Sei alla ricerca di un mutuo personalizzato per le tue esigenze? BabaCasa ti offre la possibilità di sfogliare una vasta selezione di annunci immobiliari, di ricevere gratuitamente consulenze per le tue bollette e di trovare il mutuo su misura per te! Scaricala ora per iniziare la tua ricerca!





20 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page