top of page
  • Immagine del redattore Velia Ivaldi

Come scrivere un annuncio immobiliare che colpisca


come scrivere un annuncio immobiliare

Spesso si è portati a pensare che la parte più difficile di una compravendita immobiliare sia la fase della trattativa oppure quella relativa al reperimento dei documenti necessari.

In realtà, a causa dell’inesperienza, l’errore può capitare in ogni momento. A cominciare da quello della pubblicazione dell’annuncio, che spesso viene preso sottogamba.

In realtà, scrivere un annuncio immobiliare non banale e che colpisca non è una bazzecola e necessita di particolare attenzione, specie quando non si è esperti e specie quando l’immobile in questione presenta delle particolarità, oppure ha un prezzo molto alto o ha qualche difetto evidente.

Di fronte a casi come questi, ma anche quando si è in presenza di una casa apparentemente facile da vendere, come scrivere un annuncio immobiliare efficace? Per riuscirci, occorre fare un po’ di pratica e conoscere alcune linee guida fondamentali. Ne parliamo nei prossimi paragrafi!


Scrivere un annuncio immobiliare: la guida di BabaCasa


Qui di seguito trovate alcuni consigli rivolti a chi intende pubblicare un annuncio immobiliare per la prima volta, perché magari vuole mettere in vendita la vecchia casa di famiglia oppure preferisce affittarla a degli studenti, ma anche agli agenti immobiliari che desiderano ottenere risultati migliori nel loro lavoro.

Dalla creazione del contenuto all’attenzione verso i dettagli, dalla cura dello stile all’individuazione della categoria di utenti ai quali indirizzare la propria comunicazione, ecco una lista di suggerimenti utili per scrivere annunci immobiliari efficaci e accattivanti.



scrivere un annuncio immobiliare efficace

Cura il contenuto del messaggio


Partiamo dall’elemento più importante, ossia il contenuto dell’annuncio. Oltre a catturare l’attenzione del potenziale interessato e a essere redatto con il linguaggio e lo stile corretti (argomento che affronteremo nel prossimo paragrafo), un annuncio immobiliare deve risultare esaustivo. Deve informare, fornendo una panoramica completa dell’immobile presentato. In particolare, in un annuncio immobiliare non devono mai mancare le seguenti informazioni:


· Dimensioni, metratura e numero di stanze

· Ubicazione più o meno esatta

· Breve descrizione del contesto

· Stato dell’immobile (se abitabile o da ristrutturare)

· Se è arredato o se lo è solo in parte

· Se sono presenti garage, posto auto o cantina

· Nel caso di un piano alto, se c’è l’ascensore o se ci sono solo le scale

· Se vi è il giardino o uno spazio esterno a disposizione dell’utenza

· La classe energetica dell’immobile

· Il costo dell’appartamento e se sono presenti eventuali spese aggiuntive/condominiali


Affinché un annuncio colpisca il lettore, è bene che tutte queste informazioni non vengano semplicemente elencate o descritte, bensì riportate come se si trattasse di un racconto. Questo non vuol dire che bisogna per forza essere un talento nella scrittura per pubblicare un annuncio di vendita o di messa in locazione. Bisogna, però, compiere lo sforzo di mettersi nei panni del potenziale acquirente/affittuario e individuare il modo migliore per invogliarlo a chiamare per visionare l’appartamento.

Occorre mettere in risalto gli aspetti positivi dell’immobile (il panorama dalla finestra, le stanze luminose, la vicinanza ai servizi e/o ai luoghi di interesse), facendo in modo che l’interessato, mentre legge l’annuncio, desideri fortemente di trovarsi già in suo possesso.

Dunque, sì alle descrizioni dettagliate ed esaustive, purché siano anche curate e appassionanti.

Infine, se si hanno a disposizione informazioni interessanti riguardo la storia passata dell’appartamento, o delle curiosità originali queste vanno indubbiamente riportate.


Cura lo stile


Come scrivere un annuncio immobiliare efficace e piacevole da leggere?

Come abbiamo detto, il testo deve essere esaustivo e deve inoltre invogliare chi lo legge a sentire almeno in parte già suo l’appartamento in questione. Lo stile, pertanto, va curato tanto quanto il contenuto. Anche per far sì che la propria comunicazione emerga rispetto alla grande quantità di annunci simili che vengono pubblicati ogni giorno.

Innanzitutto, quindi, lo stile non deve annoiare e deve facilitare la lettura. Ecco perché va prediletto una scrittura scorrevole, immediata, con frasi semplici e non troppo lunghe. Bisogna usare termini leggibili e comprensibili per chiunque, essere chiari e diretti, senza dilungarsi inutilmente.

È necessario riuscire a trasmettere un’idea concreta dell’appartamento e, allo stesso tempo, farcire la descrizione con dettagli sfiziosi e interessanti.

Lo stile va curato anche nella formattazione, ad esempio mediante l’utilizzo della punteggiatura corretta e dei grassetti che mettano in risalto i concetti principali. Il tutto va poi rivisto per evitare la presenza di refusi e strafalcioni che, certamente, non farebbero piacere a nessuno.

Ma non è tutto. Ad accompagnare il testo devono esserci le foto e anche queste vanno realizzate con cura, al pari di tutto il resto.

Ecco perché, se si intende mettere in vendita o in affitto la propria casa o affidarla a un’agenzia, sarebbe bene chiedere il supporto di un fotografo qualificato. Un professionista sa bene, ad esempio, come sfruttare le luci e i colori per ottenere l’effetto migliore. Conosce i dettagli ai quali dare risalto e le prospettive da prediligere nelle inquadrature.

Per non parlare dell’importanza di evitare risultati sgradevoli come le immagini troppo scure, storte, ritagliate male o non correttamente a fuoco che spesso accompagnano gli annunci immobiliari che si trovano oggi online.


Punta sulla curiosità


La curiosità è una leva fondamentale quando si scrive un annuncio immobiliare. E va stimolata sin dall’inizio, a partire dal titolo. Il motivo è molto semplice: nel mare magnum di contenuti con i quali entrano in contatto ogni giorno, le persone hanno sempre meno tempo da dedicare all’approfondimento e, a volte, scelgono frettolosamente a cosa dedicare la loro attenzione.

Ecco perché è importante colpire il potenziale acquirente di un appartamento sin da subito, con un titolo curioso e originale, che si distingua facilmente da tutti gli altri. Ad esempio, riuscendo a concentrare nello spazio di poche parole alcune caratteristiche fondamentali dell’immobile oppure facendo riferimento ad alcuni dettagli insoliti ma piuttosto attraenti.


Individua il pubblico giusto per il tuo appartamento


Riuscire a identificare un target specifico di utenti al quale rivolgere l’annuncio immobiliare (e dunque al quale destinare la vendita/locazione dell’appartamento) semplificherà di molto le cose.

Ogni appartamento, infatti, per quanto possa essere versatile, si presta meglio a una determinata categoria di utenti. Una casa molto grande, con il giardino e lontana dal caos cittadino sarà più apprezzata da una famiglia. Un trilocale arredato in modo semplice ma funzionale che si trova nei pressi di un quartiere universitario attirerà soprattutto studenti e giovani lavoratori.

Una volta individuato il target idoneo non resta che strutturare il messaggio di conseguenza, fornendo le informazioni che risulteranno utili e mettendo in risalto gli aspetti che quella determinata utenza gradirà particolarmente.


come scrivere un annuncio immobiliare che colpisca

Sii trasparente


Finora abbiamo insistito sull’importanza della curiosità e dell’esaustività del messaggio.

Ma un altro punto fondamentale che non può non essere incluso tra i consigli su come scrivere un annuncio immobiliare è la trasparenza. Bisogna infatti dare informazioni concrete e dettagliate, ma che risultino anche vere. Non ha infatti alcun senso che un annuncio immobiliare contenga descrizioni parziali o nasconda qualche magagna: un utente interessato, prima o poi, vorrà visionare l’appartamento e in quell’occasione, se sarà attento e scrupoloso, si accorgerà di quanto l’annuncio ha taciuto. Avrà così la spiacevole sensazione di sentirsi preso in giro e aver solo perso tempo. E se un annuncio di questo tipo viene pubblicato da un’agenzia immobiliare, non sarà difficile che la stessa si faccia ben presto una cattiva fama.

Come abbiamo ribadito più volte in questo blog, sincerità e fiducia sono infatti i pilastri sui quali deve basarsi il rapporto tra cliente e agente immobiliare. E la fiducia va costruita sin dall’inizio, ossia sin da quando si pubblica un annuncio. Nel caso in cui un immobile mostri dei difetti evidenti e di una certa portata, questi non possono essere omessi. Tutt’al più è consigliabile fornire nella descrizione stessa consigli e possibili soluzioni per correggere la situazione. In questo modo, si eviteranno spiacevoli delusioni e perdite di tempo.



Raccontaci la tua esperienza nei commenti


Hai mai affittato/venduto un appartamento sulla base di un annuncio scritto da te? Lascia un commento e raccontaci la tua esperienza!

Seguici anche sui nostri canali social per rimanere sempre aggiornato sulle curiosità che riguardano il settore immobiliare.

Cerchi casa? Scarica la nostra app dove troverai immobili in vendita e affitto in tutta Italia.

Puoi contattarci per proporre collaborazioni, storie, idee, progetti, notizie, comunicati stampa, ecc.


147 visualizzazioni0 commenti

Comentários


bottom of page