top of page
  • Immagine del redattorecamillazorzella

Il tuo giardino in estate: scopri come organizzarlo e in che stile arredarlo


Le calde e lunghe giornate, la frenesia prima delle ferie, le serate all’aperto… tutto riporta alla stagione più attesa dell’anno: l’estate!

In questo periodo gli spazi interni della casa sono meno vissuti, c’è chi va in vacanza e chi esce a godersi le belle giornate. Non si può dire la stessa cosa degli spazi esterni: il giardino, ad esempio, può essere un incantevole punto di incontro per la famiglia e amici.

Si possono trovare molte informazioni su come organizzare ed arredare gli spazi esterni della casa, spesso raccolte in modo confusionale. In questo articolo cerchiamo di raggruppare le principali idee e spunti più in voga del momento per aiutarti a rendere il tuo giardino un perfetto angolo di paradiso!


Il segreto? La cura dei dettagli

In molti pensano che gli spazi esterni devono essere resi unicamente vivibili, senza pensare ad arricchire o a curare i dettagli. Basta mettere un tavolino, due sedie e forse un ombrellone.

Non è così! Il giardino è il primo luogo che si vede quando si entra in casa. La sua esistenza non può essere lasciata al caso.

La prima cosa da fare è misurare lo spazio che si ha a disposizione. Quando si hanno le dimensioni precise del proprio giardino si può cominciare a pensare a quale mobilio può essere utilizzato.

Poi bisogna porsi delle domande con lo scopo di raggiungere obiettivi: Come sfrutto il mio tempo in giardino? Quali sono le attività che svolgo in questo spazio all’aperto?

Quando si ha la risposta a queste domande, si può iniziare a progettare risvegliando la propria parte creativa!

Ogni giardino dovrebbe essere pensato nei minimi dettagli, organizzato sia con delle zone relax, sia con delle parti dedicate al divertimento e alla feste.

Come per la parte interna della casa, anche il giardino può essere arredato e curato con diverse tipologie di stile. Quattro sono le tendenze più gettonate del momento: stile Zen, stile Scandinavo, stile Shabby, stile Industriale.


Come organizzare un giardino in stile Zen

Il giardino Zen richiama tutte le peculiarità di uno stile orientale, soprattutto giapponese.

La parola d’ordine è: tranquillità! Deve essere uno spazio sicuro, rilassante dove ci si può rifugiare nei momenti più caotici.

Acqua, alberi e pietre sono usati per abbellire e per realizzare un area dedicata al relax e alla meditazione. Ottimo rifugio durante i caldi pomeriggi estivi, sotto l’ombra di un ciliegio, seduti accanto ad un laghetto.

Come si organizza un giardino in stile zen? Solitamente è composto da due parti:

  1. Una parte del giardino è denominata “secca”: composta da tutti elementi di terra come sabbia, sassolini e ghiaia di granito

  2. L’altra parte del giardino solitamente è dedicata a tutte le strutture contenenti acqua: ciò che proprio non può mancare è una piccola fontanella, un laghetto o comunque un corso d’acqua.

Il bonsai è un must per questo stile! Poi ci sono diverse piante tipiche del giardino zen: ciliegio, felci, azalee e ginepro.

Come elementi decorativi sono spesso usate delle piccole statue e candele bianche profumate, riescono a sprigionare energia positiva e armonia!


Come organizzare un giardino in stile Scandinavo

Per gli amanti delle tonalità chiare e del minimal, lo stile Scandinavo è la scelta giusta!

I due elementi predominati sono il bianco e il legno, i quali richiamano i colori dei paesi nordici.

La regola per avere un giardino perfetto in questo stile è: posizionare tutti gli elementi di arredo in modo ordinato e preciso.

Solitamente tutti gli oggetti si predispongono su un pavimento di legno rialzato o un prato ben curato: L’ideale sarebbe riprodurre un salotto esterno con poltrone, divano e grandi cuscini bianchi, grigi o color crema.

Anche l’illuminazione è una caratteristica tipica di questo stile, nella maggior parte dei casi si utilizzano dei piccoli faretti con una luce che parte dal basso per creare un’atmosfera soffusa, ideale per le sere d’estate.



Come organizzare un giardino in stile Shabby

Questo stile è forse uno dei più in voga. Ne abbiamo già parlato nell’articolo precedente descrivendo ogni minuzia sull’arredamento interno shabby chic.

Le regole di arredo sono uguali: è il mondo dei merletti, fiocchi, cuscini in raso e velluto.

Il rosa, il bianco, l’azzurro polvere e il verde salvia dominano la palette di colori.

Perfetti i tavolini e le sedie in ferro battuto color bianco, ideali per delle semplici merende estive offerte su vassoi decorati e tazze da the in stile antico.

In questi caso le piante per abbellire il giardino sono diverse da quelle per l’interno: si favoriscono ortensie, ciclamini, rose e lavanda.


Come organizzare un giardino in stile Industriale

Stile molto originale che unisce gli elementi Urban con quelli della natura.

Ciò che più lo caratterizza sono le linee rette e pulite. Solitamente viene usato per arredare degli spazi abbastanza grandi con mattoni, pietre, rame e legno.

Lo stile Industrial è caratterizzato da un mix tra nuovo e vecchio, con un richiamo al vintage. Il prato curato è immancabile, sia con erba naturale che sintetica. I fiori in questo caso non sono principale elemento di arredo, si prediligono piante grasse, verdi o arbusti vari.

Per l’estate si può preparare il giardino in questo stile con un tavolo e sedie dal design lineare, pouf e poltrone in pelle invecchiata e grandi cuscini di colori accessi o scuri.

Nella maggior parte dei casi, per creare la giusta atmosfera serale, si accendono le lampadine stile vintage appese sopra tutto il giardino, si posiziona il barbecue e parte la festa!



Raccontaci la tua esperienza nei commenti

E tu in che stile arrederesti il tuo giardino? Come lo organizzeresti in vista del periodo estivo?

Lascia un commento!

Ti suggeriamo di scaricare la nostra app e navigare tra i tanti annunci immobiliari presenti. Ne troverai di nuovi ogni giorno, suddivisi per città.




37 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page