top of page
  • Immagine del redattore Velia Ivaldi

Marketing immobiliare: scopri come costruire una strategia di comunicazione per un'agenzia


strategia di marketing immobiliare

L’attività della tua agenzia immobiliare è ben avviata ma credi sia arrivato il momento di ampliare la cerchia dei tuoi clienti? Desideri farti conoscere in un territorio più ampio di quello in cui si trova la tua sede? Senti di avere tante cose importanti e utili da dire sul tuo lavoro ma ti mancano i canali attraverso cui comunicarle?

Se la risposta a queste domande è sì, è giunta l’ora di pianificare un’adeguata strategia di marketing che ti consenta di migliorare la tua visibilità e di entrare in contatto con un maggior numero di potenziali clienti. Tuttavia, per centrare questi obiettivi bisogna impegnarsi molto, studiare e pianificare. Vediamo quindi quali sono gli strumenti del marketing immobiliare che non puoi più trascurare e che, se usati in modo ottimale, ti aiuteranno a crescere nel tuo mercato di riferimento.


Come fare marketing immobiliare con gli strumenti giusti


Innanzitutto, scorriamo gli strumenti e le azioni che vanno intraprese quando si desidera pianificare una strategia di marketing immobiliare. Per comunicare al meglio i propri prodotti e le proprie novità e farsi conoscere da un pubblico sempre più ampio, un’agenzia ha bisogno di:

· Un sito web curato e aggiornato

· Una produzione di contenuti costante

· Saper redigere annunci immobiliari ben fatti e interessanti

· Saper gestire i propri profili social

· Sfruttare il potenziale offerto dalle campagne di Adv

· Curare le proprie relazioni

· Mantenere i contatti con i clienti



Un sito web curato e user friendly


La creazione di un sito vetrina è il primo passo da intraprendere per una corretta strategia di web marketing, nonché il primo modo per ampliare la propria visibilità presso un pubblico più vasto.

Sebbene oggi esistano diverse piattaforme e vari tutorial che spiegano come realizzare con facilità il proprio sito, consigliamo di chiedere il supporto di uno sviluppatore competente. Affinché le prestazioni di un sito siano ottimali e funzioni secondo gli obiettivi prefissati, è importante, infatti, che presenti diverse caratteristiche che un lavoro fai da te non può assicurare. Un sito deve:

· A monte, essere progettato studiando in modo approfondito sia per raggiungere gli obiettivi che l’agenzia ha fissato e sia tenendo conto delle necessità e delle attitudini del target a cui si rivolge.

· Presentare un aspetto grafico che consenta all’utente una navigazione semplice e piacevole.

· Contenere tutte le sezioni necessarie a far conoscere e illustrare il lavoro dell’agenzia, i suoi servizi e gli appartamenti disponibili.

· Essere realizzato sfruttando le tecnologie, i software e i plugin più nuovi per godere delle massime prestazioni.

· Essere facile da gestire, modificare e aggiornare.

· Ricevere con regolarità i dovuti interventi di manutenzione.

· Essere ottimizzato per la navigazione tramite mobile.


Quest’ultimo punto, al giorno d’oggi, è sempre più importante. Studi recenti hanno infatti sottolineato come lo smartphone sia il device più utilizzato per le ricerche sul web: a fine 2020, l’87% degli utenti del web si è connesso dal proprio telefonino. Inoltre, ogni mese si trascorrono quasi 80 ore collegandosi a internet via mobile.


strumenti del marketing immobiliare

Content marketing


Impostare un buona strategia di content marketing è un altro passo fondamentale per farsi conoscere. Fare content marketing significa pianificare una produzione costante e regolare di contenuti in linea con i propri obiettivi di comunicazione, con il proprio stile, con il proprio pubblico di riferimento e con le caratteristiche tecniche e linguistiche delle piattaforme tramite le quali verranno diffusi. I contenuti possono essere di vario tipo: può trattarsi di articoli per il blog che siano informativi e ben ottimizzati per un determinato numero di parole chiave, oppure immagini curate per creare i propri caroselli sui social o, ancora, webinar e videoclip informativi.

Ogni contenuto va studiato e deve essere inserito all’interno della strategia di comunicazione che l’agenzia ha deciso di adottare. Vale a dire che ogni contenuto prodotto deve avere un senso e uno scopo per la strategia stessa.

Una buona strategia dei contenuti favorisce alcuni obiettivi fondamentali del marketing immobiliare:

· Contribuisce a dare visibilità al marchio.

· Aiuta l’agente immobiliare a posizionarsi come una voce influente e competente riguardo i suoi temi di pertinenza.

· Fa sì che le persone possano riconoscersi in quello che viene comunicato e, provando interesse verso i contenuti prodotti, siano spinte a continuare a seguirli.

· Facilita il coinvolgimento e l’interazione con il pubblico.

· Supporta il lavoro del team vendite e aiuta a migliorare i risultati.


Gli annunci immobiliari


Per vendersi bene occorre saper presentare ciò che si offre. Una strategia di marketing immobiliare passa dunque anche per una modalità corretta di scrivere e pubblicare gli annunci delle case in vendita o in affitto. In un post precedente abbiamo fornito la guida completa con i consigli su come scrivere un annuncio immobiliare. Si tratta di combinare insieme la forma e il contenuto del messaggio: l’annuncio deve essere redatto con uno stile appropriato al target di clienti cui si rivolge e deve soprattutto informare in modo adeguato e trasparente. Deve descrivere in modo chiaro nel dettaglio le caratteristiche principali dell’appartamento, risaltarne i punti di forza, non minimizzare sui difetti ma, semmai, adottare un approccio proattivo che proponga le soluzioni per risolverli. Le fotografie devono essere curate al pari del testo e, per questo motivo, consigliamo di farsi affiancare da un fotografo professionista. Un annuncio ben confezionato centrerà il suo obiettivo nel momento in cui riuscirà a catturare l’attenzione dell’utente della piattaforma in cui è stato pubblicato e lo incuriosirà al punto da spingerlo a chiamare per prendere un appuntamento o per ricevere maggiori informazioni.


La presenza sui social network


Qualsiasi strategia di comunicazione non può ormai prescindere dalla potenza dei social network. Che questo piaccia o no, queste piattaforme fanno parte della vita quotidiana di tutti e hanno permeato non solo il tempo libero delle persone ma anche il business. Tuttavia, così come sono in grado di dare grande visibilità, allo stesso modo possono amplificare qualsiasi errore commesso. Il consiglio, pertanto, è quello di non improvvisare mai quando si decide di presidiare i social, ma piuttosto di farsi seguire da un professionista del settore, che possa pianificare e realizzare una strategia social corretta e proficua.

Un agente immobiliare potrebbe ad esempio pensare di presidiare due canali diversi: Facebook per avere un’interazione più diretta con i suoi clienti finali, e Linkedin per un approccio più orientato al business e al networking. Ovviamente, la strategia di marketing immobiliare dovrà tenere conto che si tratta di due piattaforme che parlano due linguaggi diversi e si rivolgono a target completamente diversi per i quali, di conseguenza, dovranno essere confezionati contenuti diversi. Pianificare una strategia sui social presuppone quindi un’analisi molto approfondita (oltre all’osservazione di ciò che fanno i propri competitor sugli stessi canali): l’azienda che decide di “esserci” deve definire i propri obiettivi, il target cui vuole rivolgersi, il tipo di messaggi che desidera trasmettere e lo stile che intende utilizzare. Ecco perché è importante presidiare i social in modo consapevole, coerente e attento.


Organizza dei webinar


Uno dei principali vantaggi legati all’utilizzo dei social è quello di avere a disposizione una piattaforma tramite la quale dare ampia diffusione ai propri contenuti, oltre che di poter spalancare una finestra sul proprio mondo e sui propri servizi/prodotti.

Una tendenza che si è affermata negli ultimi due anni in diversi ambiti professionali è quella di creare dei contenuti informativi per lo più gratuiti e sotto forma di video. Esistono diversi strumenti per mezzo dei quali organizzare e mandare “in onda” i propri webinar (che possono essere definiti come dei seminari che avvengono sul web), ma canali come Facebook e YouTube ne consentono un’immediata e più facile diffusione.

Pertanto, se un agente immobiliare desidera imporsi all’attenzione della sua platea social come opinionista e/o esperto dei temi di sua competenza perché non dovrebbe approfittarne? Si tratta di un modo stimolante, tutto sommato semplice e a un costo davvero irrisorio (quando non addirittura nullo) di dare spazio alla propria voce sul web.


Google Ads e Facebook Ads


Un innegabile punto di forza del web è rappresentato dalle enormi opportunità offerte dalle campagne di advertising. La cosa riguarda tanto le piattaforme social (prime fra tutti Facebook e Instagram) quanto gli annunci pubblicitari su Google (il sistema cosiddetto di Google Ads).

Rispetto alla pubblicità tradizionale che eravamo abituati a guardare in tv o a sfogliare nelle riviste, le campagne Adv fatte tramite i social e tramite Google hanno il vantaggio di poter profilare in modo molto dettagliato il target, consentendo quindi la diffusione di messaggi altamente mirati e personalizzati. Il risultato di ogni campagna, poi, è immediatamente visibile e il più delle volte questo consente di “aggiustare il tiro” del messaggio pubblicitario per far sì che funzioni sempre meglio, oltre che di ottenere una reportistica accurata in termini di costi medi per clic, numero delle visite al sito, e così via.

Sfruttare le potenzialità di Google Ads e Facebook Ads permette inoltre un certo risparmio rispetto ai costi delle pubblicità tradizionali. Chiaramente, più un’agenzia immobiliare è disposta a spendere e maggiori saranno i risultati che potrà ottenere. Affidarsi a un consulente esperto aiuterà a ottimizzare il budget disponibile (e dunque a risparmiare) definendo gli obiettivi e i target più consoni per ogni campagna. Anche in questo caso, quindi, il nostro suggerimento è di non perdere tempo improvvisando o cercando di capire come funzionano questi strumenti, ma di farsi supportare da un professionista che sappia già come trarne il meglio.



Cura le relazioni offline


Se da un lato è vero che, al giorno d’oggi, le attività del marketing cavalcano soprattutto l’onda del web, è pur vero che le care, vecchie azioni che si legano a un’idea di comunicazione più tradizionale sono tuttora valide. Specie nel caso delle agenzie immobiliari, in quanto realtà che lavorano principalmente con clienti e prodotti (le case) che si trovano sul loro territorio di competenza.

La localizzazione e il legame con il territorio circostante sono fondamentali per chi lavora in questo settore. Per cui, va benissimo saper gestire il proprio sito web e i social, ma un bravo agente immobiliare deve ricordarsi di curare anche le relazioni più prossime, quelle “offline”. Questo, con l’intento di fidelizzare sempre più i clienti e agevolarne il passaparola. A questo proposito, quali azioni deve intraprendere un agente immobiliare? Ecco qualche idea:

· Sponsorizzare eventi e manifestazioni locali (può trattarsi di competizioni sportive, mostre o festival culturali, e così via).

· Partecipare a seminari e tavole rotonde rivolti a un pubblico business inerenti i temi del suo settore di competenza.

· Mantenere rapporti proficui con la stampa locale, anche scrivendo articoli sui temi di sua competenza.

· Sostenere e partecipare alla vita delle associazioni che si occupano del territorio e della comunità di riferimento.

· Curare le relazioni a tutti i livelli: tanto le conoscenze influenti e orientate al business quanto le persone comuni che un giorno potrebbero aver bisogno di vendere o affittare un appartamento.


Mantieni i contatti con i tuoi clienti


Che si tratti di inviare loro la classica newsletter con le ultime novità dell’agenzia o gli ultimi annunci di vendita e affitto inseriti, o che si tratti semplicemente di recapitare gli auguri di Natale (via mail oppure, nel caso dei clienti più speciali, sarà graditissimo un biglietto cartaceo), mantenere i contatti con i clienti è un’ottima strategia di marketing immobiliare. Serve soprattutto a far sì che le persone si ricordino dei servizi forniti e che facciano il passaparola con amici e conoscenti. Serve inoltre a fidelizzare chi si è trovato bene affinché decida di tornare nel caso voglia avviare una nuova compravendita.


Raccontaci la tua esperienza nei commenti


Quali sono le strategie di marketing che hai implementato per la tua agenzia?

Commenta questo post e dicci qualcosa in più su di te!


Se invece sei in cerca della casa giusta da acquistare o affittare nel posto giusto, ti suggeriamo di scaricare la nostra app e navigare tra i tanti annunci immobiliari presenti. Ne troverai di nuovi ogni giorno, suddivisi per città.



37 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page